Analizzatore logico Agilent 16850La nuova serie di analizzatori logici 16850 proposta da Agilent è composta da quattro modelli da 34, 68, 102 e 136 canali che supportano una frequenza di acquisizione asincrona (modalità timing) fino a 5 GHz (su metà canali), che può essere elevata fino a 12,5 MHz per ingrandire l'asse temporale nei dintorni dell'evento di trigger.

Per supportare anche i più veloci e complessi sistemi digitali, questa strumenti possono essere equipaggiati con una memoria di acquisizione anche molto ampia. Si parte da una configurazione standard di 2 milioni di campioni che può essere espansa sino a 128 milioni di campioni.

Lo schermo da 15 pollici dello strumento è di tipo touch e consente di visualizzare numerose tracce e interagire secondo i canoni delle moderne interfacce utente informatiche.

L'architettura software dell'analizzatore logico permette di espandere le sue funzionalità tramite pacchetti opzionali specifici, che spaziano da quelli dedicati all'analisi dei bus seriali fino all'analisi vettoriale tramite il celeberrimo pacchetto VSA di Agilent.

Alla frequenza di acquisizione asincrona di 2,5 GHz corrisponde un periodo di acquisizione di 400 ps disponibile su tutti i canali dello strumento, che possono registrare nella loro configurazione massima ben 128 Mcampioni.

Tramite la particolare modalità di acquisizione ad alta veloictà Timing Zoom, è possibile osservare il segnale con maggiori dettagli all'intorno del punto di trigger restringendo la profondità della memoria di acquisizione a 256 k campioni, ma elevando la frequenza di campionamento fino a 12,5 GHz.

Nelle modalità di acquisizione sincrona degli stati logici è possibile acquisire fino a 700 Mb di dati al secondo trasmessi sul bus, che con un'opzione possono essere espansi fino a 1400 Mb al secondo.

Definizione di sequenze di trigger complesseInoltre, l'analizzatore logico Agilent 16850 è dotato anche di un particolare sequenziatore delle condizioni di trigger in tempo reale da 1,4 GHz mediante il quale è possibile definire e catturare segnali impostando condizioni di trigger molto specifiche, che possono rivelarsi indispensabili per rilevare errori e determinate la causa originaria di alcuni malfunzionamenti.

Lo strumento permette di osservare direttamente i segnali logici all'interno delle FPGA tramite i pacchetti opzionali delle sonde dinamiche per FPGA Xilinx e Altera, che automatizzano la mappatura dei segnali interni con le tracce visualizzate dall'analizzatore logico. 

Sono previste anche delle funzioni particolare per facilitare l'acquisizione e la verifica dei bus di memoria DDR2 e DDR3 e per verificare rapidamente la conformità dei segnali ai corrispondenti standard.

Sonde di tipo sbilanciato e differenzialeLe sonde disponibili sono di vario tipo, sia per segnali riferiti a massa (single ended) che di tipo differenziale, affiancate da una ricca gamma di accessori per facilitare i collegamenti fisici.

Le sonde con connettori da 90 pin già utilizzate negli analizzatori logici modulari di Agilent sono compatibili con questa nuova famiglia di strumenti, che pertanto possono essere anch'essi collegati tramite un'ampia gamma di soluzioni specifiche per DDR, BGA, zoccoli e slot di vario tipo.

Categoria: Analizzatori logici

Newsletter Settimanali

iscriviti-gratis

Seguici su:

Segui Strumentazione su Google Plus Segui Strumentazione su FacebookSegui Strumentazione su TwitterSegui Strumentazione su LinkedInicona-posta_48Ricevi il feed dei Nuovi Prodotti

L'esperto risponde

Hai un dubbio su come effettuare una misura o su come utilizzare un strumento?
Chiedi a un esperto del settore!
Risponderà alla tua domanda che sarà pubblicata nella sezione FAQ.

Rimani aggiornato

email Iscriviti alle nostre newsletter per rimanere aggiornato sulle novità



Strumentazione Elettronica su Facebook