resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Generatore di segnali Keysight UXGUn'altra grande novità presentata da Keysight Technologies (ex Agilent) in occasione della manifestazione European Microwave Week svoltasi a Roma è stata il generatore di segnali agile UXG N5193A, il più potente strumento del genere mai realizzato dall'azienda americana e che permette di affrontare lo sviluppo e la validazione anche dei più sofisticati sistemi di difesa e contromisure elettroniche.

Si tratta di uno strumento che introduce diverse innovazioni tecnologiche sviluppate dai laboratori centrali di Keysight, a cui si affiancano modalità di configurazione e programmazione che parlano la 'lingua dei radar', per venire incontro alle esigenze tipiche dei progettisti di sistemi dedicati al mondo della difesa e aerospazio.

Agilità nel cambio dei parametri degli impulsiUna caratteristica fondamentale del generatore di segnali UXG è di poter cambiare le impostazioni di frequenza, ampiezza e fase in appena 250 ns, mantenendo al contempo la ripetibilità e continuità della fase che serve per simulare correttamente oggetti in movimento in scenari multiemettitore.

Quando il generatore UXG viene utilizzato ad esempio per simulare un segnale radar, può generare impulsi dalla durata anche di soli 5 ns con tempo di salita e discesa di 1 ns e con un rapporto tra segnale attivo e non attivo di 80 dB. Inoltre, può generare modulazioni chirp con variazione della frequenza dal 10 al 25 percento della portante.

1410 Keysight_UXG_blocchi

Le eccezionali prestazioni di velocità e accuratezza del generatore di segnali UXG, nonché la possibilità di mantenere la fase coerente con lo scenario che si sta simulando, sono il risultato di un'architettura interna innovativa, che sfrutta un generatore a sintesi digitale diretta basato su un convertitore digitale/analogico ad altissime prestazioni appositamente sviluppato da Keysight.

Relazione controllabile e ripetibile tra fase e frequenzaIn alcune applicazioni, è essenziale mantenere una specifica relazione tra le variazioni di fase e frequenza nel tempo mentre vengono emessi gli impulsi a radiofrequenza, o quando le portanti cambiano rapidamente frequenza (tecniche di frequency hopping), oppure quando le sequenze di impulsi sono intervallate per simulare una minaccia.

Il fatto che il generatore UXG adotti al suo interno un approccio a sintesi digitale diretta fa sì che si possa riprodurre qualsivoglia traiettoria di fase o frequenza, riproducendo esattamente il fenomeno fisico che si intende simulare, senza alcune limitazione sull'agilità delle variazioni di frequenza e ampiezza.

Fase coerente al variare degli impulsiInoltre, più generatori UXG basati sulla sintesi DDS possono essere abbinati e sincronizzati tra loro mantenendo la coerenza di fase tra le varie sorgenti per simulare antenne orientabili o per riprodurre traiettorie con diversi angoli di arrivo del segnale, per valutare il comportamento dei ricevitori che cercano la direzione di provenienza di segnali ignoti (direction finder).

Nel settore delle comunicazioni le forme d'onda relative alle modulazioni digitali vengono comunemente espresse tramite le loro componenti in banda base in fase e in quadratura (segnali I/Q).

Descrizione impulsi radar tramite parametri PDWNel settore dei radar, invece, è molto più comune e comodo un altro tipi di rappresentazione, che utilizza le parole di descrizione degli impulsi o PDW (Pulse Description Word). Ciacuna parola indica le caratteristiche fondamentali dell'impulso in termini di frequenza, durata, ampiezza, velocità del chirp e così via.

Il generatore di segnali UXG può essere comandato tramite una tabella di parametri PDW (fino a 600.000), sufficiente per creare sequenze di prova di 6 secondi con 100.000 impulsi al secondo, oppure con velocità fino a 5 milioni di impulsi al secondo, per simulare anche i più complessi scenari di guerra elettronica.

La frequenza di lavoro della portante generata dai generatori di segnali UXG di Keysight può essere scelta da 10 MHz fino 20 GHz o fino a 40 GHz in base al modello, che ha dimensioni fisiche di una larghezza rack standard e un altezza di tre unità standard.

Categoria: Generatori

Newsletter Settimanali

iscriviti-gratis

Seguici su:

Segui Strumentazione su Google Plus Segui Strumentazione su FacebookSegui Strumentazione su TwitterSegui Strumentazione su LinkedInicona-posta_48Ricevi il feed dei Nuovi Prodotti

Fiere e seminari

L'esperto risponde

Hai un dubbio su come effettuare una misura o su come utilizzare un strumento?
Chiedi a un esperto del settore!
Risponderà alla tua domanda che sarà pubblicata nella sezione FAQ.

Rimani aggiornato

email Iscriviti alle nostre newsletter per rimanere aggiornato sulle novità



Strumentazione Elettronica su Facebook