resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Arnd Sibila, Rohde & SchwarzIn occasione dell’evento "The Hi-Technology Forum in one shot" organizzato da Rohde & Schwarz  abbiamo avuto modo di ascoltare l’autorevole parere di Arnd Sibila, responsabile marketing per il settore Mobile Network Testing dell’azienda tedesca, a proposito dell’attuale evoluzione tecnologica delle reti mobili, e di come la stessa influenzerà i requisiti e le soluzioni di misura e collaudo.

Le reti mobili 4G sono ormai un esercizio in moltissimi paesi, con che risultati?

Crescita del traffico dati sulle reti mobiliA gennaio 2017 l’associazione degli operatori GSA ha contato ben 581 reti attive in 196 paesi, delle quali 183 già i tecnologia LTE-Advanced e 17 in tecnologia Advanced-Pro.
Le reti LTE si sono dimostrate le tecnologia con il tasso di sviluppo più elevato mai riscontrato e nel terzo trimestre 2016 hanno giù raggiunto 1,6 miliardi di utilizzatori.
Ma non è solo il numero di utilizzatori a essere cresciuto enormemente, bensì la quantità di dati trasportati.
Le previsione di ‘esplosione’ del traffico video fatta alcune anni fa si sono rivelate esatte, addirittura per difetto. La crescita esponenziale del traffico dati sulle reti mobili non è un mito, bensì una realtà consolidata.
Ciò ha come diretta conseguenza che gli operatori di rete devono rispondere a questa domanda aumentando la loro capacità investendo su tecnologie e apparati di nuova generazione.

Quali sono le prossime evoluzioni attese per le reti LTE?

Ci sono due direzioni di sviluppo complementari.
L’una è legata alla citata esplosione della domanda di connessioni a banda larga, proprio per supportare il maggior consumo di video da parte degli utilizzatori.
L’altra deriva da una richiesta di mercato totalmente diversa, legata allo sviluppo di Internet of Things. Qui la domanda è di sistemi capaci ci funzionare molti anni con una stessa batteria, che siano tecnologicamente più semplici e realizzabili a bassissimo costo.
Evoluzione tecnologica delle reti LTE
Pertanto, l’evoluzione delle reti LTE Advanced procederà su due binari divergenti, da un lato verso il mobile broadband, con le versioni Rel 13 e Rel 14 di Advanced Pro, dall’altra con le nuove soluzioni a banda stretta e a basso consumo, come Cat M1 e Cat NB1.

A che punto siamo con lo sviluppo del 5G?

In linea con l’aspettativa di vedere le prime vere reti commerciali basate sui nuovi standard entro il 2020. Si tratta di una vera rivoluzione rispetto al passato, che punta a servire nuovi scenari di riferimento per rendere possibile non solo trasmissioni a banda larghissima con un densità di utenti mai immaginata precedentemente, ad esempio la folla di uno stadio tutta connessa in streaming, ma anche servizi completamente diversi, come la connessioni di svariati miliardi di oggetti connessi in rete.
Requisiti tecnologici reti 5G
Inoltre, il 5G supporterà anche tecnologie dove bassa latenza e affidabilità della trasmissione saranno di ordini di grandezza superiori a quanto mai fatto con le reti mobili, ad esempio per supportare la guida automatica e la gestione del traffico veicolare in tempo reale, dove tempi di risposta e integrità delle informazioni sono caratteristiche indispensabili.

Che effetti ci saranno sugli strumenti di misura che serviranno nello sviluppo e l’installazione di queste reti?

Nelle reti 5G verranno utilizzate anche spettri di frequenze, forme d’onda, schemi di modulazione e sistemi di multiplazione molto diversi da quelli a cui siamo stati abituati.
Ad esempio, per la prima volta si useranno su larga scala le onde millimetriche, un campo quasi inesplorato nell’elettronica di largo consumo. Pertanto, gli strumenti di misura per onde millimetriche, sia quelli che per la ricerca e sviluppo oggi necessari, sia quelli che fra qualche anno serviranno per l’esercizio e la manutenzione, dovranno essere più pratici e più semplici da utilizzare.
La complessità intrinseca aumenta, ma dovremo essere noi costruttori a saperla ‘mascherare’ agli utenti grazie, ad automatismi e un’integrazione sempre più spinta delle funzionalità di misura all’interno degli strumenti.
I requisiti in termini di frequenza, larghezza di banda a accuratezza saranno ancora più stringenti, ma siamo pronti alla sfida, come già possono testimoniare i nostri numerosi clienti che usano i nostri strumenti per sperimentare la nuove soluzioni destinate alle reti 5G.
Offerta Rohde & Schwarz per sviluppo reti 5G

Cosa ci possiamo aspettare da Rohde & Schwarz nel settore del test delle reti mobili?

Sicuramente il continuo impegno a rimanere all’avanguardia in questo settore, a stretto contatto con tutti gli enti impegnati nella standardizzazione e i centri di ricerca più importanti nello sviluppo delle reti 5G.
A livello di prodotti continueremo ad offrire un’offerta completa in tutta la catena di trattamento del segnale, a partire degli analizzatori di reti per caratterizzare i componenti elementari fino alla frequenza delle onde millimetriche alle generazione e l’analisi dei segnali con le modulazioni di nuova generazione, mentre a livello di sistema non mancheranno le soluzioni dedicate all’analisi dei protocolli e alla simulazione e alla verifica della qualità percepita dagli utilizzatori in condizioni reali di funzionamento.

Categoria: Interviste

Newsletter Settimanali

iscriviti-gratis

Seguici su:

Segui Strumentazione su Google Plus Segui Strumentazione su FacebookSegui Strumentazione su TwitterSegui Strumentazione su LinkedInicona-posta_48Ricevi il feed dei Nuovi Prodotti

Fiere e seminari

L'esperto risponde

Hai un dubbio su come effettuare una misura o su come utilizzare un strumento?
Chiedi a un esperto del settore!
Risponderà alla tua domanda che sarà pubblicata nella sezione FAQ.

Rimani aggiornato

email Iscriviti alle nostre newsletter per rimanere aggiornato sulle novità



Strumentazione Elettronica su Facebook