resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Laboratori Alcatel_Lucent di VimercateAbbiamo visitato uno dei luoghi a maggiore densità di strumentazione elettronica presenti in Italia, i laboratori di ricerca e sviluppo di Alcatel-Lucent della sede di Vimercate.

Ecco cosa abbiamo trovato tra le eccellenze del "designed in Italy".

Entriamo il maggior polo di ricerca industriale nelle telecomunicazioni nel Paese, che è anche la base mondiale per le attività del gruppo Alcatel-Lucent nel campo dei sistemi di trasmissione ottici e wireless.

Qui lavorano la maggior parte degli 800 ricercatori italiani delle multinazionale franco-americana, che investe un budget di ricerca e sviluppo annuale di circa 140 milioni di euro, un valore tra i più rilevanti nel campo delle industrie hi-tech presenti in Italia.

Risultati e progetti della ricerca e sviluppo italiana

Dai laboratori italiani di Alcatel-Lucent, che oltre a quello principale di Vimercate comprendono anche i siti Genova, Battipaglia, Rieti e Bari, sono usciti prodotti e componenti innovativi che si sono fatti apprezzare negli ultimi sui mercati internazionali trasformandosi in opportunità di esportazione qualificate.

Per esempio, a Vimercate sono state sviluppate le nuove generazioni di ponti radio intelligenti ad altissima capacità, i primi nati con un “cuore” già rivolto al traffico dati e Internet, proprio per consentire l’adeguamento delle reti mobili alla crescita del traffico su chiavette e smartphone.

In soli due anni, Alcatel-Lucent grazie a queste nuove generazioni di prodotti progettati in Italia ha conquistato  il primo posto (fonte Infonetics) nel mercato mondiale del backhaul mobile orientato al traffico IP, quel segmento di rete che collega le antenne della rete dei cellulari alle centrale di commutazione e instradamento del traffico.

Sempre in Italia, in collaborazione con altri centri di ricerca e con i Bell Labs, è stata condotta larga parte della progettazione dei nuovi sistemi di trasmissione ottica a 100 Gigabit in tecnologia “ottica coerente”, che permette di moltiplicare la velocità, aumentare le distanze coperte e dimezzare i consumi energetici sfruttando tecniche di modulazione avanzate sui segnali trasmessi mediante fibra ottica.

Nuovi progetti sono già in cantiere, dagli sviluppi della fortunata generazione di ponti radio 9500 MPR, alla convergenza di reti e applicazioni sulle reti mobili (l’IMS o IP Multimedia Subsystem), fino ai “circuiti integrati fotonici” che rappresentano il futuro prossimo venturo delle comunicazioni ad alta capacità su fibra ottica.

Ma entriamo in alcuni dei principali laboratori del plesso di Vimercate, a partire dalla camera anecoica dove vengono effettuate le prove di compatibilità e suscettibilità elettromagnetica.

Categoria: Telecom

Newsletter Settimanali

iscriviti-gratis

Seguici su:

Segui Strumentazione su Google Plus Segui Strumentazione su FacebookSegui Strumentazione su TwitterSegui Strumentazione su LinkedInicona-posta_48Ricevi il feed dei Nuovi Prodotti

Fiere e seminari

L'esperto risponde

Hai un dubbio su come effettuare una misura o su come utilizzare un strumento?
Chiedi a un esperto del settore!
Risponderà alla tua domanda che sarà pubblicata nella sezione FAQ.

Rimani aggiornato

email Iscriviti alle nostre newsletter per rimanere aggiornato sulle novità



Strumentazione Elettronica su Facebook